Questo sito rilascia cookies tecnici per consentirne il funzionamento, oltre a cookies, anche di terza parte, di 'analytics' per fare statistiche sul traffico ed attivare il miglioramento. Cliccando su "Conferma Scelte", acconsenti all’uso dei cookies qui sotto proposti o da te selezionati. Cliccando su "Accetta tutti i cookies" li abiliti tutti. Per saperne di più

Chiarimenti su obblighi vaccinali a carico del personale della scuola

Con Nota 620 del 28 marzo 2022, il Ministero ha fornito chiarimenti sugli obblighi vaccinali a carico del personale della scuola, derivanti dal nuovo Decreto Legge 24 marzo 2022, n. 24.
Per il personale docente ed educativo la vaccinazione (ciclo vaccinale primario e successiva dose di richiamo) continua a costituire "requisito essenziale per lo svolgimento delle attività didattiche a contatto con gli alunni”. Tuttavia, a decorrere dal 1° aprile 2022, cessano gli effetti dei provvedimenti di sospensione del personale docente e educativo disposti ai sensi della previgente normativa per il mancato adempimento dell’obbligo vaccinale. Detto personale potrà però essere adibito alla normale attività didattica solo se abbia adempiuto all’obbligo vaccinale, mentre, in caso di persistente inadempimento, dovrà essere sostituito da supplenti e potrà essere impiegato nello svolgimento di tutte le altre funzioni rientranti tra le proprie mansioni, quali, a titolo esemplificativo, le attività anche a carattere collegiale, di programmazione, progettazione, ricerca, valutazione, documentazione, aggiornamento e formazione.

L'obbligo vaccinale non riguarda invece il personale ATA, che è comunque tenuto ad esibire, fino al termine del 30 aprile 2022, una delle certificazioni verdi COVID-19 da vaccinazione, guarigione o test (c.d. green pass base) di cui all'articolo 9, comma 1, lettera a-bis, del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52.