Nuovo "avviso ai naviganti"

Cari studenti, gentili genitori, egregi docenti,

anche oggi il quotidiano bollettino sulla diffusione del contagio da Sars Covid 2 segnala un’ulteriore crescita della curva epidemica in Italia: 5.901 casi (ieri 4.619Così come rimane in crescita anche il trend dei decessi, oggi 41 (ieri 39, domenica 26), cui si affianca un aumento sempre più sostenuto delle terapie  intensive, +62 oggi (ieri +32).

Noi tutti ci stiamo impegnando al massimo delle nostre forze, per evitare che il contagio possa diffondersi all’interno della nostra scuola, applicando in maniera rigida i protocolli di sicurezza messi appunto dal ministero dell’istruzione e dalle autorità sanitarie.

Anzi, operando con ancora maggior zelo, procediamo alla misurazione obbligatoria della temperatura all'ingresso, attuiamo quotidianamente la sanificazione di tutti i locali della scuola con disinfettanti virucidi, mettiamo in via precauzionale l'intera classe in "DDI (Didattica digitale integrativa) forzata” non appena abbiamo il sia pur minimo e lontano sospetto che uno degli studenti, sintomatico o no, possa essere affetto da COVID-19

Eppure potrebbe non essere sufficiente: invitiamo pertanto, per l’ennesima volta, studenti e docenti tutti a rispettare le poche e semplici regole di prevenzione necessarie a contenere l’ulteriore diffusione del nuovo coronavirus Sars-Cov-2:

·       mantenere il distanziamento, evitando assembramenti nelle fasi di ingresso e di uscita;

·       indossare sempre la mascherina all’interno dell’edifico scolastico, sicuramente quando non c’è il metro di distanziamento, ma preferibilmente  anche quando si rimane seduti in aula (per quanto siamo consapevoli della fastidiosità della mascherina indossata, soprattutto quando si parla);

·       lavarsi spesso le mani, e in assenza di acqua e sapone utilizzare le apposite soluzioni igienizzanti, che sono poste in tutti gli ambienti della scuola.

Senso di responsabilità vuole inoltre che tali misure siano adottate da ognuno anche, e forse soprattutto, all’esterno della scuola.

Infine rinnoviamo la raccomandazione a scaricare l’app immuni, che avverte gli utenti di eventuali esposizioni a rischio, anche se sono asintomatici (per maggiori notizie, cliccare qui).

Il Dirigente Scolastico
Vittorio Delle Donne