Premio filosofico Vico - U."Federico II"

Cari Colleghi, Care colleghe,

In attesa della pubblicazione del bando sui siti ministeriali vi anticipo le modalità del concorso. 

In data 12 ottobre si è riunita la commissione scientifica del Premio. La riunione presieduta dal prof. Lomonaco ha stabilito quanto segue:

 Al concorso NAZIONALE possono partecipare tutti gli studenti del IV e del V anno della scuola secondaria di II grado. L'iniziativa coinvolge i Licei statali e paritari d'Italia con seminari e lezioni sul filosofo napoletano Giambattista Vico

I lavori si svolgeranno nei mesi di gennaio, febbraio e marzo da remoto (due lezioni al mese tenute dai professori studiosi di Vico delle Università partecipanti). La prova di commento e di scrittura effettuata dai partecipanti verrà inviata ai docenti referenti delle singole scuole il giorno 14 aprile. L’invio degli elaborati dovrà essere effettuata entro il giorno 15 aprile all’indirizzo di posta elettronica indicato. (claudia.megale@unina.it.)

I concorrenti dovranno inviare domanda di ammissione, tramite la scuola di afferenza, entro e non oltre 31 ottobre 2020

Le scuole partecipanti indicheranno un docente referente a cui fare riferimento e potranno presentare solo tre candidature

La commissione giudicatrice sarà costituita da docenti e studiosi di solida e comprovata esperienza scientifica. Per i relativi lavori varranno le norme dei concorsi pubblici.

La commissione attribuirà, a suo insindacabile giudizio, i seguenti premi: Primo Premio:

Voucher Viaggio in una capitale europea (validità un anno)

Secondo Premio:

Voucher Viaggio in una capitale europea (validità un anno)

Terzo Premio:

Materiale multimediale e libri

Quarto Premio:

Materiale multimediale e libri

 

A tutti gli alunni, ai docenti e alle scuole sarà rilasciato un attestato di partecipazione. I Vincitori saranno premiati dal Magnifico Rettore. Gli elaborati dei primi due vincitori saranno pubblicati su una rivista filosofica di carattere scientifico.

I testi di riferimento per il pensiero vichiano sono: Le scienze nuove nelle tre edizioni del 1725, 1730, 1744 in tutti i luoghi in cui è citato Dante.

La lettera di Giambattista Vico a Gerardo degli Angioli.

Passi scelti dal De vulgari eloquentia di Dante Alighieri relativi all’unità linguistica

Passi scelti della Divina Commedia relativi al concetto di Patria e alla lingua

PS: ad avvenuta pubblicazione del bando verrà inviato ai docenti referenti la scheda di adesione della scuola.

Un caro saluto

Claudia Megale