Organizzazione ripresa didattica in presenza - ripubblicazione modalità, orario con correzioni e ult

In vista della ripresa delle attività didattiche in presenza, si ripubblicano di séguito le indicazioni già pubblicate, integrate da ulteriori disposizioni comportamentali, e l'orario con decorrenza 1° febbraio, parimenti già pubblicato, con alcune modifiche. 

Si comunica altresì che gli studenti assenti da almeno tre giorni in dad prima della ripresa dovranno giustificare con autocertificazione di un Genitore che dichiari che l'assenza non è stata causata da stati febbrili. Per assenze continuative superiori ai cinque giorni sarà necessaria esibizione di certificato medico che dichiari che lo studente non è stato affetto da malattia contagiosa e non è attualmente contagioso. In mancanza di tale documentazione l'alunno non potrà essere ammesso in classe. I coordinatori di classe effettueranno un controllo rigoroso del rispetto di queste disposizioni.

 

 

 

«In base alle decisioni del tavolo tecnico coordinato a dicembre 2020 dalla Prefettura e alle indicazioni prescrittive emanate dalla stessa e dall'USR sull'organizzazione delle lezioni, l'attività in presenza riguarderà quotidianamente il 50% della popolazione scolastica, con ingressi scaglionati su due fasce orarie, alle ore 8.00, in ragione del 40% degli alunni in presenza, e alle ore 10.00, in ragione del restante 60%.

Pertanto le attività verranno organizzate come ségue:

alunni degli indirizzi Scienze Umane e LES: in presenza Lu-Me-Ve, in dad Ma-Gi-Sa;

alunni dell'indirizzo classico: in presenza Ma-Gi-Sa, in dad Lu-Me-Ve.

Per tutti gli indirizzi inizio delle lezioni nei giorni di dad alle ore 8.00 (restano immutate le pause finora osservate tra una lezione e la successiva);

per gli indirizzi SU e LES, tutti i giorni in presenza inizio lezioni del biennio alle ore 8.00, del triennio alle ore 10.00;

per l'indirizzo classico, tutti i giorni in presenza inizio lezioni del biennio alle ore 8.00, per il triennio alle ore 10.00 nei giorni di martedì e giovedì, alle ore 9.00 il sabato in ragione del minor flusso pendolare dell'ultimo giorno della settimana.»